scritta-uominiveri

2008 BRONNER Julian Tappo Vite/Lieselehof

Nazione: Italia
Regione: Alto Adige
Tipologia: Bianco
PRODUTTORE: Lieselehof
Annata: 2008
Inserisci eventuali note per l'ordine

Descrizione

UVE: Bronner/Johanniter, Piwi qualità hyperbio
VIGNETO DI PROVENIENZA: Lavardi superficie 0,52ha - ceppi/Ha 5000 - sesto impianto 2,00x1,90 - altitudine 450m/slm - esposizione est
ALLEVAMENTO: guyot
ANNO DI IMPIANTO: 2002
RESA PER ETTARO: 80 q/Ha
TERRENO: argilloso e ghiaioso, disseminato di pietra calcarea
VENDEMMIA: manuale in cassetta con selezione in vigna
VINIFICAZIONE: in acciaio
MATURAZIONE: in acciaio
AFFINAMENTO: in vetro
ESAME ORGANOLETTICO: Quest'annata da affinamento presenta un olfatto fruttato, con sentori di miele, limone e mela verde. Il vino è concentrato, abbondante ed ha una struttura complessa. Intenso e pieno al palato con un elegante nota minerale e una vivace nota acidula nel finale. E' di lunghissima persistenza nel palato
NOTE: vino inserito nel progetto "Interpretazioni", ottenuto con uve da agricoltura biologica certificato da ABCERT.

"Sono socio di coltura dell'Istituto Nazionale di Viticoltura di Freiburg (D) da anni perseguo una ricerca "ecologica" nella coltivazione della vite. In alcune varietà come il Bronner ho eliminato i trattamenti chimici, in azienda é presente e visitabile un "museo delle viti" con circa 300 tipi di piante. Alcuni vigneti sono coltivati con il sistema biodinamico, sono tutti inerbiti e tra le vigne crescono fiori e cinque tipi di grano. Un campo sperimentale s'innalza fino al Passo della Mendola a 1.300 m/slm." - Werner Morandell

PIWI LOGO L'associazione PIWI International è stata fondata nel 1999 a Einsiedeln in Svizzera come piattaforma di lavoro per scambiare informazioni ed esperienze pratiche tra i soci. È oggi presente in Svizzera, Germania, Austria, Ungheria, Repubblica Ceca, Olanda, Francia, Danimarca, Belgio, Canada e Italia (per ora solo in Trentino Alto Adige, Veneto e Lombardia). Per l'Italia l'attuale responsabile è Werner Morandell, titolare della Lieselehof che fin dall'inizio è stato un infaticabile divulgatore dell'idea di produrre vino di qualità senza l'uso di prodotti chimici. Le viti PIWI sono il risultato di incroci tra la vite europea, vitigni americani e vitigni asiatici. La ricerca dell'associazione è indirizzata alla creazione di viti resistenti alla peronospora e all'oidio. A tutt'oggi, esistono già una decina di varietà omologate in Italia che non hanno bisogno di alcun trattamento salvo casi di fortissime infezioni, in anni particolari, e anche in quel caso ne bastano uno o due.

I dati riportati nella scheda tecnica sono di totale responsabilità del produttore.


RICHIEDI INFORMAZIONI O SUGGERISCI AGGIORNAMENTO

Contattaci

L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
Invia immagini del prodotto o del Produttore.
Crea un'unica cartella contenente le immagini da inviare e comprimila in formato .zip
La dimensione massima per ogni file è 100 MB
    captcha
    Ricarica

     

    Ricerca libera

    Ricerca per Categoria

    Nazione:
    Regione:
    Tipologia:
    PRODUTTORE:
    Confezione:
    Annata:
    Reimposta tutto