Proposta Vini ti dà il benvenuto

Prima di accedere dichiara di essere maggiorenne.

Proposta Vini ti dà il benvenuto

Risultati della ricerca

Special Projects

Questa icona indica i prodotti dei Nostri Progetti, ovvero vini rari e fuori dalle logiche di standardizzazione.

    Back
    Torna al blog

    Inaspettate e autentiche: 13 bollicine per le feste

    domenica, 17 dicembre 2023 Alberto Del Giudice, domenica, 17 dicembre 2023 (0 minuti di lettura)
    Una tavola apparecchiata per una cena di Natale

    Sinonimo di convivialità e gioia di vivere, le bollicine sono un grande classico con cui brindare durante le feste. Dalla Val d’Aosta alla Sicilia, dal Trentino alla Sardegna, non c’è regione d’Italia che non abbia una sua bolla, per questo vi accompagniamo in un viaggio lungo lo stivale per scoprire 13 vini che sono l’espressione più autentica del territorio in cui nascono, frutto di vitigni autoctoni riscoperti e valorizzati da appassionati e caparbi vigneron che fanno parte del nostro ambizioso progetto Bollicine da uve italiane.  

    Un viaggio tra bollicine di grande carattere, prodotte con uve tradizionali del nostro Paese, che rappresentano in modo perfetto varietà, molteplicità, peculiarità e originalità della viticoltura italiana. 

    Cave Mont Blanc X.T. Extrabrut Morgex Metodo Classico

    Uno vero e proprio vino eroico: nasce a 1.100 metri di altitudine, all’ombra dell’imponente Monte Bianco, nei vigneti più alti di Europa di Morgex e La Salle, in Valle d’Aosta, lo Spumante Metodo Classico X.T. di Cave Mont Blanc. Prodotto esclusivamente con uve 100% Prie Blanc raccolte rigorosamente a mano, questo vino esprime tutta l’originalità e il carattere autentico del vitigno autoctono da cui deriva.

    Di colore giallo paglierino con riflessi verdognoli e perlage fine e persistente, X.T di Cave Mont Blanc si esprime con sentori minerali intensi ed eleganti che incorniciano un bouquet di frutta ed erbe di montagna, mandorla, agrumi e fiori bianchi. Al palato è fresco e agile, con una sferzata acida ben bilanciata dalla sapidità e dalla morbidezza del sorso. Ottimo come aperitivo, è perfetto da stappare abbinato a Jambon Cuit alla brace o a crostacei e frutti di mare.

    Travaglini Nebolè Dosaggio Zero Metodo Classico

    Nebolè è un progetto, un’idea, un vino: la sua anima affonda le proprie radici nella tradizione del vitigno più nobile e diffuso in Piemonte ed è il frutto innovativo e sorprendente di una ricerca rigorosa applicata al grappolo. Già in passato i viticoltori imbottigliavano il Nebbiole effervescente ma la “rivoluzione” della storica cantina Travaglini di Gattinara (VC) è stata quella di utilizzare per la vinificazione le punte dei grappoli, normalmente scartate nella produzione dei grandi rossi della zona.

    Dal Nebbiolo in purezza nasce così una bolla fresca ed elegante che riposa sui lieviti per minimo 46 mesi. Uno spumante Metodo Classico Dosaggio Zero in cui la delicata tannicità sposa le finissime bollicine del perlage in una nebbia fitta color platino. Un vino che sprigiona sentori di crema di nocciole, crosta di pane e caffè macinato con note di mela, pompelmo e fiori ancora fragranti sullo sfondo. Al palato risulta tonico e gradevole grazie all'energica spinta acida e alla viva sapidità finale, proveniente dai terreni rocciosi di Gattinara. Ideale per accompagnare piatti di pesce, carni bianchi e formaggi, oltre che aperitivi e antipasti. 

    Nicolodi Alfio - Cimbrus Brut Cembrani d'Autore Metodo Classico

    Promotore appassionato della viticoltura della Valle di Cembra, Alfio Nicolodi guida la storica cantina di famiglia dal 1985, impegnandosi con caparbietà ed entusiasmo nel recupero e nella valorizzazione dei vitigni autoctoni della sua valle. Tra questi spicca il Lagarino Bianco che Nicolodi decide di utilizzare come bacca per produrre uno spumante Metodo Classico sfruttando l’importante acidità di questa varietà di uva, caratteristica questa che ha fatto sì che nei decenni passati venisse relegata al ruolo di comprimaria e usata prevalentemente per il taglio con altre uve. Nasce così Cimbrus Brut Cembriani d’Autore, uno spumante con Lagarino in purezza che affina 80 mesi sui lieviti e che esprime, con una rara sintesi espressiva, le caratteristiche del territorio e della varietà di uva. Di colore bianco con riflessi leggeri gialli, Cimbrus Brut è un Metodo Classico di ottima intensità, con un ventaglio aromatico che al naso regala piacevoli sentori di agrumi e pompelmo che portano a un sorso dissetante e piacevole con una croccante acidità e un intrigante guizzo sapido sul finale. Una bollicina di grande carattere e personalità da stappare con crostacei, ostriche e frutti di mare.

    Zeni - Nosiola Brut Arlecchino Tirage Metodo Martinotti

    Coltivato in passato in tutto il Trentino e ora solo sulle colline laterali della Valle dell’Adige e nella Valle dei Laghi, Nosiola è un vitigno bianco autoctono sopravvissuto grazie alla passione di pochi vigneron, tra cui l’Azienda Agricola Zeni, che ha saputo cogliere le potenzialità di quest’uva e trasformarla nella base di uno spumante rifermentato in autoclave. Lo Spumante Brut Millesimato Arlecchino è un'eccellenza enologica che sposa la qualità del vino con l'approccio biologico. Prodotto con uve Nosiola coltivate seguendo rigidi standard biologici, questo spumante incanta con la sua freschezza e vivacità. Così come la maschera italiana incarna l’allegria, la spensieratezza e la gioia di vivere, il vino dell’Azienda Agricola Zeni ottenuto dalla spremitura dei grappoli dorati della Nosiola si contraddistingue per il suo brio e il suo gusto scanzonato e accattivante. Profumato e delicatamente vivace, con spuma leggera e persistente, è piacevolmente fresco, allegro, con un gusto rotondo e fruttato che invita all’assaggio. Perfetto per celebrare momenti speciali o per abbinamenti raffinati con piatti di pesce, molluschi, crostacei e formaggi freschi.

    Salizzoni - Trento Doc Brut Nature Riserva Rhodium

    Metallo tra i più rari e preziosi in natura, il Rodio è un prodotto di grande valore scelto da Salizzoni di Calliano (TN) per il suo Trentodoc raro e ricercato: Rhodium è uno spumante articolato che nasce da una attenta selezione dei migliori grappoli di Chardonnay e Pinot Nero coltivati nei vigneti più vocati dell’Alta Vallagarina. Dal perlage persistente e molto fine, Rhodium trascorre sui lieviti 60 mesi, sfoggiando un bouquet di profumi ricco ed elegante, che inizia con note di crema pasticcera variegata con miele e un leggero accenno di toffee, e prosegue con sentori profondi di agrume candito, lime e albicocca secca. Al palato si presenta armonioso ed equilibrato, con un’acidità corretta che dona una bellissima freschezza e una beva molto piacevole. Prodotta in sole 5.000 bottiglie, questa eccellente bollicina si sposa splendidamente con il cotechino, con l’anguilla fritta e con taglieri di salumi e formaggi.

    Le Battistelle - Soave Brut Settembrino Millesimato Metodo Martinotti 

    Bollicina fresca e dinamica, Soave Brut Settembrino Millesimato della cantina Le Battistelle di Brognoligo (VR) richiama i profumi più delicati ed eleganti della Garganega, vitigno autoctono che domina le colline della DOC Soave, il cui terreno di origine vulcanica consentono a questa bacca bianca di esprimere tutte le sue potenzialità.

    Di colore giallo paglierino con riflessi verdolini e perlage fine e persistente, Soave Brut Settembrino al naso regala un bouquet delicato e penetrante di fiori bianchi e limoncella. In bocca è invece rinfrescante e sapido e dotato di morbida acidità che lo rende rotondo. Uno spumante ideale per un aperitivo in compagnia durante le feste. 

    Tessère - Raboso Rosato Redentor Metodo Famigliare TESSÈRE

    Vitigno rosso autoctono, le cui origini si perdono nei secoli e sembrano risalire fino ai tempi di Plinio il Vecchio, il Raboso Piave ha avuto grande fama nel Seicento come “vino da viaggio” grazie alla sua spiccata acidità e ai suoi tannini vigorosi che gli consentivano di resistere a lunghi viaggi oceanici compiuti dalle navi della Serenissima senza alterarsi. Coltivato nella maggior parte dei territori a sinistra del Piave fino agli anni Sessanta, è stato salvato dall’estinzione una ventina di anni fa da un gruppo di coraggiosi vigneron che ne hanno rilanciato la produzione. Tra gli “illuminati” che hanno scommesso sulla valorizzazione di un vitigno per troppo tempo dimenticato c’è anche Tessère di Noventa di Piave (VE) che ha fatto del Raboso il protagonista indiscusso della propria cantina biologica, cogliendo l’essenza di questa bacca e del territorio dove cresce.

    Dalle uve di Raboso vinificate in purezza nasce così lo Spumante Metodo Classico Raboso Rosato Redentor, bollicina di colore rosato tendente al cipolla che poi sfuma nell’oro con il prolungarsi della sosta sui lieviti. Grazie alla vinificazione in acciaio con fermentazione in bottiglia e sui lieviti, questo spumante regala all’olfatto intensi sentori di melograno, agrumi e mela, arricchiti da note di mora di rovo, marasca e liquirizia. Al sorso si rivela acidulo, vivace, con una complessità gradevole che rende Raboso Rosato Redentor una bolla originale e sfiziosa, ideale per accompagnare happy hour tra gli amici in abbinamento a taglieri di salumi e affettati, oppure come accompagnamento per primi e secondi piatti anche elaborati. 

    Mariotti - Brut Nature Abbatia Metodo Classico

    Produrre vini locali nel solco della tradizione emiliana, con grande attenzione all’ancestrale “rifermentazione in bottiglia”, che dona ai vini frizzanti una profondità e una capacità di evoluzione difficilmente raggiungibile è la missione di Azienda Agricola Mariotti di Argenta (FE). L’azienda è stata tra le prime e tra le più attive nella promozione dei vini delle sabbie del ferrarese; vini che pur affondando le radici in un terroir unico, caratterizzato da un ambiente umido, con nebbie impenetrabili e terreni sabbiosi e poverissimi, sprigionano una personalità rara e unica: tesi, sottili, verticali, piacevoli e salini in modo inconfondibile. A spiccare è il Fortana, detta anche Uva d’Oro, che si vuole importata dalla Côte d’Or borgognona dalla principessa Renata di Francia, figlia di Luigi XII, come dote al Duca d’Este suo sposo. Prodotta “a piede franco”, Fortana è l’uva delle sabbie per eccellenza, con molteplici sfaccettature che Mariotti ha vinificato in purezza nello Spumante Metodo Classico Brut Nature Abbatia dal color oro rosa con bollicine chiare e compatte.

    Ideale come aperitivo e in abbinamento a pietanze a base di pesce alla brace, gamberi e scampi ma anche taglieri di salumi, lo spumante vanta profumi fruttati freschi di mandarino e frutti rossi, con piacevoli trame di vegetalità. In bocca, il perlage accarezza il palato lasciandolo fresco e pulito e chiude con una tipica nota sapida. Fritture di pesce e di verdure sono l’accompagnamento perfetto. 

    Giusti - Rosato Brut Bollarosa Metodo Martinotti

    Vitigno antico e di grande pregio, ma di non facile coltivazione a causa della notevole precocità di germogliamento, Lacrima di Morro d’Alba negli anni Sessanta è stato salvato e riportato in auge dalla lungimirante opera di alcuni viticoltori della provincia d’Ancona. Un’uva così indissolubilmente legata al territorio da portarne addirittura il nome; un raro tesoro che ha affascinato la famiglia Giusti, dell’omonima azienda agricola, il cui sogno, tramandato di padre in figlio è quello di «contribuire a dimostrare che il Lacrima è un grande e originale vitigno autoctono». Tra i vini prodotti dall’azienda che esaltano quest’uva a bacca rossa c’è lo Spumante Rosato Brut BollaRosa dal carattere fresco ed elegante che si presenta con un color rosa tenue e dal perlage fine. Delicato al naso con sentori di rosa appena colta e violetta, è una bolla cremosa dal gusto pieno, con sensazioni di morbidezza iniziali seguite da un gusto minerale e asciutto. BollaRosa può essere stappato per l’aperitivo, accompagnato da taglieri di salumi e formaggi poco stagionati, finger food e leggeri antipasti a base di pesce.

    I Borboni - Asprinio Brut 8 mesi Metodo Martinotti

    Già proprietaria fin dalla seconda metà del Settecento di venti ettari di vite maritata al pioppo, la famiglia Numeroso, fondatrice della cantina I Borboni, lega il suo nome alla cura delle viti secolari e in particolare dell’Asprinio, uva autoctona dell’agro aversano che ha conquistato al primo sorso anche il poeta Mario Soldati. Vino di antica tradizione (le cui origini sembrano risalire fino agli Etruschi), l’Asprinio viene conferito a inizio Novecento dai Numeroso come base per il brandy, mentre alla fine degli anni Settanta iniziano le prime sperimentazioni di spumantizzazione. Grazie alla caparbietà del cavalier Nicola e del fratello Raffaele inizia così la sfida per il recupero di quest’uva, altrimenti condannata all’estinzione, attraverso la sua tradizionale vinificazione in grotte scavate a 15 metri di profondità che garantiscono la giusta umidità, assenza di luce e temperatura costante per esaltare al meglio le caratteristiche di vivace freschezza di questa varietà autoctona.

    Tra le gemme de I Borboni brilla l’Asprinio Spumante Brut prodotto con metodo Martinotti-Charmat che subisce una seconda fermentazione in autoclave di circa 8 mesi, fondamentale per ottenere una bolla fresca, con una spuma persistente e un finissimo perlage. Di colore giallo paglierino brillante, all’olfatto emana delicate note floreali e fruttate mentre il gusto è secco, deciso ed equilibrato e per questo ideale da sorseggiare abbinato a pietanze di mare, crostacei crudi, fritture e alla mozzarella di bufala. 

    d'Araprì - Rn Bombino Bianco Brut Meotodo Classico

    Una scelta considerata da tutti anacronistica ma che rivela tutto il coraggio e la lungimiranza di tre amici che hanno creduto fortemente di poter valorizzare attraverso la spumantizzazione e le bollicine il Bombino Bianco, vitigno autoctono pugliese dell’area della Capitanata. Parte da questo sogno l’avventura enoica di Girolamo D’Amico, Louis Rapini e Ulrico Priore, fondatori della cantina d’Araprì di San Severo (FG), unica realtà pugliese che produce esclusivamente spumanti con il metodo classico. Grazie ai tre amici, il Bombino di Bianco di San Severo si afferma per la prima volta nel panorama italiano come un grande vitigno per la spumantizzazione, “sconvolgendo” in un certo senso la geografia della più tradizionale produzione di spumante.

    Dalle origini antichissime (pare sia stato portato in Puglia nel 1200 dai Cavalieri Templari di ritorno dalla Terra Santa), il Bombino Bianco viene utilizzato in purezza da d’Araprì per il suo spumante RN che ne esalta al meglio tutte le peculiarità. La tecnica della prima fermentazione in legno dona a RN un colore oro scintillante e un perlage sottile e di grande verve, oltre a un profumo ricco di frutta matura e sentore di vaniglia, mentre in bocca le sensazioni gustative sono sapide, piene e complesse, con un palato pieno e dinamico, ma al contempo di corpo e volume, con un piacere gustativo indimenticabile. Una bolla che interpreta perfettamente lo stile d’Araprì ideale da gustare con il pesce alla brace o con i formaggi, oltre che con le specialità mediterranee e ricette tipiche della Daunia quali la pizza con i ciccioli, i maccheroncini con ricotta dura o gli spaghetti al pomodoro, capperi e origano.

    I Vigneri - Vinudilice Spumante Brut Rosè Metodo Classico

    Unico come i “Vini Umani” prodotti alle pendici dell’Etna dalla cantina I Vigneri di Milo (CT) recuperando le antiche vigne etnee e la viticoltura tradizionale, Vinidulice è un rosato che nasce tale direttamente nel vigneto: un misto di uve bianche e rosse raccolte e vinificate tutte insieme. I vigneti di VignaBosco, immersi in un’area incontaminata e ricca di biodiversità, sono lavorati con il solo ausilio del mulo e regalano grappoli puri e incontaminati, come puro è anche il vino che ne deriva dal momento che è ottenuto senza l’uso di lieviti selezionati e senza solfiti aggiunti, e ogni passaggio produttivo è eseguito nel rispetto delle fasi lunari.

    Vindulice è un sorprendente metodo classico, un rosato intenso con perlage fine e persistente, al naso ricorda i piccoli e fragranti frutti a bacca rossa, come la fragolina di bosco, ed è caratterizzato da richiami di nocciola e da sfumature minerali. In bocca è ben bilanciato, fresco e gradevolmente tannico, sapido. Può accompagnare sia pesce sia carni bianche. Perfetto con la cernia in umido.

    Quartomoro - Z Frizzante sui lieviti Metodo Familiare

    La cantina Quartomoro è intreccio di vite, di esperienze e di culture, così come il luogo in cui nasce: Arborea (OR), testimonianza viva della sinergia tra sardità e continentalità, e la Sardegna, terra con una biodiversità tra le più interessanti d’Europa. Produrre vini espressione della terra sarda è il principio che anima ogni giorno il lavoro in vigna e in cantina nel massimo rispetto dei processi naturali. Tra le gemme di Quartomoro, Z Frizzante sui lieviti è un vino bianco frizzante che incanta con la sua freschezza e vivacità. Nasce da vigneti a bacca bianca di Vermentino, alle falde del Monte Arci, dove il terreno è ricco di minerali scuri di origine vulcanica. Prodotto con il metodo dei lieviti, Z offre un bouquet di aromi floreali e note agrumate e speziate tipiche del territorio. Al palato è fresco e acido con bollicine vivaci e avvolgenti, che lo rendono perfetto per accompagnare aperitivi, piatti di pesce o formaggi freschi, ma anche pollo arrosto con patate.

    I Racconti Più Recenti

    Vogliamo raccontarti una storia

    Scopri il progetto

    Conosci il produttore

    Leggi la storia precedente

    Leggi la prossima storia

    Leggi tutto l'articolo

    Approfondisci

    Scopri

    Espandi

    Chiudi

    Raccontano di me...

    Leggi il catalogo

    Leggi il prossimo catalogo

    Leggi il catalogo precedente